Miccichè: "La Carfagna? Con noi sarebbe la numero uno"

Il leader di Fds sull'intenzione del ministro della pari opportunità di uscire dal governo: "Il problema non è certo lei ma tutto il Pdl". Su Dell'Utri: "La sua sentenza mi sembra contorta"

PALERMO. "A Mara Carfagna offro di essere la numero uno di Forza del Sud in Campania e non solo in quella Regione". Lo dice il sottosegretario alla Presidenza Gianfranco Micciché, fondatore di Fds, commentando le notizie sull'intenzione del ministro delle pari opportunità di uscire dal governo e dal Pdl, subito dopo i voti sulla fiducia all'esecutivo del 14 dicembre.    "Questa polemica rispecchia esattamente la situazione del Pdl in tutto il territorio nazionale - aggiunge - Lo stesso disagio del ministro l'ho vissuto io al mio tempo e lo vivono in tanti. Quello che non funziona non è la Carfagna ma il Pdl".


Miccichè ha detto la sua anche sul caso Dell'Utri e sulla sentenza. "Le motivazioni della sentenza che ha condannato a sette anni per concorso in associazione mafiosa il senatore del Pdl, Marcello Dell'Utri mi sembrano contorte e di non facile comprensione. Viene confermata - aggiunge - l'estraneità totale di Dell'Utri dalle accuse di un patto elettorale tra la mafia e la politica. La speranza è che in Cassazione venga assolto con la motivazione di avere danneggiato la mafia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati