Italia, brutto pari con la Romania

Un autogol salva gli azzurri. Infortunio per De Rossi, oggi gli accertamenti

ROMA. Gli azzurri sono rientrati in Italia questa notte da Klagenfurt, dove hanno disputato l'ultima partita dell'anno pareggiando in amichevole 1-1 con la Romania. Un partita non bella, che verrà ricordato per i cori razzisti nei confronti di Balotelli. Azzurri sotto al 34’ per il gol di Marica, il quale a sette minuti dalla fine devia involontariamente in rete un corner di Pirlo consegnando il pari alla squadra di Prandelli. Per De Rossi sono previsti in giornata accertamenti clinici, dopo l'infortunio nella zona inguinale che lo ha costretto a fermarsi dopo solo mezzora di gioco nella ripresa. "Mai sentito un dolore così forte, non una fitta ma un dolore continuo: ora sto meglio, vediamo", ha spiegato il giocatore, che già nel 2007 soffrì di una pubalgia che ne condizionò tutta la stagione. Anche in questo caso l'infortunio rischia di essere serio.    
La nazionale si ritroverà con il nuovo anno per un'altra amichevole, il 9 febbraio prossimo a Dortmund contro la Germania. Intanto emerge che i fatti di Klagenfurt (l'accensione di un fumogeno e l'esposizione di uno striscione contro "l'Italia multirazziale”) non possono rappresentare una recidiva rispetto alla condizionale con la quale l'Uefa ha condannato l'Italia a giocare a porte chiuse dopo Italia-Serbia. La condizionale si applica infatti alle partite ufficiali Uefa (di tutte le rappresentative Figc) e tra l'altro gli episodi di ieri a Klagenfurt non avrebbero peso tale, per gli organismi di giustizia sportiva europei, da far cadere la condizionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati