Sicilia, Società

Gianna Nannini scrive una lettera alla figlia in arrivo

Al settimo mese di gravidanza, rivela che la chiamerà Penelope, perché l'ha aspettata per tanto tempo. A gennaio uscirà il suo nuovo cd, che conterrà 11 inediti ed una cover

ROMA. Gianna Nannini rompe il suo silenzio sulla gravidanza che ha suscitato tante
polemiche a causa dell'età della cantante, ormai 54enne. Lo fa in una lettera aperta alla
figlia pubblicata sul numero che esce oggi in edicola di Vanity Fair.
«Ti chiamerò Penelope - scrive la cantante - perché mi hai aspettato tanto prima di nascere. Hai aspettato che fossi pronta. Per tre volte non lo sono stata, ma oggi lo sono. Tu, il più grande amore della mia vita, arrivi dopo il dolore profondo e lo shock. Ma ci ho creduto pienamente, e ho sentito la forza per riuscirci, e ti ho desiderata così tanto che oggi, mentre ti scrivo, ti ho dentro di me». Confessa quindi, all'inizio della lettera, che ha tentato già di realizzare il suo grande desiderio di diventare mamma, senza purtropppo riuscirci. Una gravidanza a quest'età non è quindi solo un capriccio da "donna in carriera", come ipotizzato da molti che l'hanno criticata anche perché non si conosce l'identità del padre e la realtà su come sia rimasta incinta.
In copertina mostra il suo pancione, fotografata da da un vero artista dell’immagine come Jean-Baptiste Mondino, fotografo e regista di videoclip per Madonna, Tom Waits, Prince, David Bowie. Provoca il pubblico indossando una maglietta con la scritta «God Is A Woman», perché, come scrive alla figlia: «Dio è donna. Lo capirai presto e lo capiremo insieme».
L'11 gennaio prossimo uscirà il primo singolo tratto dal nuovo album della rockstar senese, scritto e registrato durante la gravidanza. Questo brano è dedicato alla figlia in arrivo, dal titolo “Io e te”. Questa canzone recita: “Ogni tanto penso a te. Sposti tutti i miei confini. Amor, che bello darti al mondo”. «Mi piace pensare - scrive Gianna - che "Io e te" possa rimanere il mio inno all'amore, un amore grande che rivendichi il desiderio della donna e la sua libera scelta».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati