Palermo, bando a sorpresa al Comune: si cercano 30 stagisti

Contratti a progetto per giardinieri e addetti al marketing. Dubbi sul concorso che è legato alla bonifica di due cave i cui piani non sono pronti. Il vicesindaco: non ho elaborato nessun progetto, faremo chiarezza

PALERMO. È rivolto a “soggetti disoccupati o inoccupati della provincia” il nuovo bando promosso a sorpresa dal Comune. La selezione, affidata a Sicilia Lavoro, prevede un contratto a progetto della durata di 20 mesi. Trenta i posti disponibili per due profili professionali: 15 posti per “Giardiniere specializzato nella gestione e manutenzione dei giardini e degli spazi verdi attrezzati” e 15 per “Esperto in marketing territoriale e organizzazione di eventi”. Tecnicamente si tratta di “percorsi formativi finalizzati alla specializzazione di due figure professionali”. Sono previsti quindi tutor, formatori e aspiranti professionisti che nella fase della formazione teorico/pratica saranno inquadrati con contratto a progetto. Il requisito minimo per il titolo di studio è la licenza di scuola media inferiore. Il limite d'età per partecipare è di 32 anni per i giardinieri e di 40 per gli esperti di marketing. Le domande di ammissione scadono il primo dicembre.
Ma, oltre alla stranezza di un bando che viene fuori all'improvviso, sembra anche che il progetto sia legato al recupero ambientale di due cave abbandonate a Cruilas di cui però non sono ancora pronti i piani di bonifica. Inoltre, sembra che del bando nessuno sappia nulla. Roberto Clemente, assessore al Personale chiede «Di che cosa stiamo parlando?» e anche Marianna Caronia, vicensindaco con delega all'Ambiente annuncia chiarezza: «Sono qui da poco tempo ed è evidente che non si tratta di una pianificazione elaborata sotto le mie direttive. Convocherò un tavolo tecnico per ottenere tutti i chiarimenti del caso». Anche il consigliere del Pid, Orazio Bottigliere, definisce il bando “alquanto incomprensibile”, mettendo in luce il sospetto che si vogliano creare nuovi precari. È «importante utilizzare fondi e mezzi finanziari per questa città – aggiunge Bottigliere – ma è nostro compito che questi vengano utilizzati con oculatezza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati