“Errori e ritardi”, 4 bandi di Cinesicilia a rischio

Gli avvisi sono stati annullati perché scritti male e per una tardiva nomina della commissione di valutazione. La Regione: i soldi a disposizione non andranno persi

Sicilia, Politica

PALERMO. Dopo un anno, tutto da rifare: quattro bandi lanciati lo scorso novembre da Cinescicilia sono stati annullati perché scritti male e per una tardiva nomina della commissione di valutazione.
Proprio così: dalla Regione – socio unico – ammettono che quegli avvisi presentano “incongruenze ed errori” e ciò li metterebbe “a rischio di numerosi ricorsi”. Non solo: per oltre quattro mesi Cinesicilia, presieduta da Davide Rampello, ha atteso la nomina del nuovo consiglio di amministrazione da parte del governatore Raffaele Lombardo (avvenuta ad inizio aprile) e questo ne ha di fatto paralizzato l’attività amministrativa.
Ma il milione di euro a disposizione non andrà perso, sono annunciati nuovi avvisi “probabilmente entro la fine dell’anno saranno ripubblicati”, come assicurano dalla Regione.
I dettagli in un servizio nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati