Sicilia, Cronaca

A Partinico una fiaccolata per la legalità

La manifestazione per le vie del paese dopo la lunga serie di attentati delle ultime settimane

PARTINICO. Una fiaccolata oggi a Partinico, in provincia di Palermo, scenario nelle ultime settimane di varie intimidazioni e attentati incendiari. Alla manifestazione hanno aderito, tra gli altri, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Cna, Legacoop e Secolo Ventuno, ma anche i sindacati, la società civile, la Chiesa, le scuole, amministratori. Si comunica alle 17.30, davanti al monumento ai caduti; poi la partenza del corteo attraverso corso dei Mille, via Francesco Crispi fino a piazza Umberto I, di fronte al municipio. "Serve una partecipazione di massa - dice il sindaco Salvatore Lo Biundo, ideatore dell'iniziativa - per dimostrare che siamo in tanti e che la criminalità non può nè intimorirci nè sconfiggerci". Anche Cgil, Cisl e Uil aderiscono alla fiaccolata per la legalità. "Siamo preoccupati per il clima di recrudescenza mafiosa che si registra con sempre maggiore frequenza a Partinico e che sta sfidando le istituzioni e sconvolgendo la vita economica, sociale e politica di quella zona - dicono i segretari di Cgil, Cisl e Uil Palermo Maurizio Calà, Mimmo Milazzo e Antonio Ferro -  L'affermazione della legalità è una precondizione alla vita civile e democratica e allo sviluppo del territorio". Cgil, Cisl e Uil "saranno sempre accanto a chi, istituzioni e associazionismo, si contrappone in modo netto, senza se e senza ma, al predominio violento della criminalità e della mafia. E' necessario che su quella zona si attivi un dispiegamento delle forze dell'ordine maggiore, che sia in grado di dare una risposta repressiva immediata, che ovviamente deve andare di pari passo a quella civile e politica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati