La prima volta di Balzaretti in Nazionale

Il terzino rosanero convocato da Prandelli per l’amichevole contro la Romania. Con lui anche Cassani e Sirigu. C’è anche Ledesma della Lazio

ROMA. Un altro 'nuovo italiano' nella  famiglia azzurra di Cesare Prandelli. Il ct della Nazionale  preferisce chiamare così gli oriundi e Cristian Ledesma, regista argentino con sangue e passaporto italiano, si è  guadagnato la prima convocazione a colpi di belle partite nella  Lazio. Oltre a lui, per l'amichevole con la Romania a Klagenfurt, in Austria, mercoledì prossimo, Prandelli ha chiamato altri tre  esordienti: i difensori Federico Balzaretti del Palermo e Andrea  Ranocchia del Genoa, e il centrocampista offensivo del Brescia  Alessandro Diamanti. Quest'ultimo dovrà cercare di far sentire il meno possibile la mancanza della fantasia di Antonio Cassano, fuori dalla Sampdoria per motivi disciplinari e quindi anche dalla Nazionale.      
Tra i 23 convocati che domani si riuniranno nel centro  tecnico federale di Coverciano spiccano i ritorni di Mario  Balotelli, Davide Santon e Alberto Aquilani. Tra le novità, per Balzaretti e Diamanti si può parlare di  un riconoscimento dell'ottimo rendimento in campionato; Ranocchia invece, che pure sta giocando bene, era seguito da Prandelli anche nell'Under 21 ed è venuto il momento di promuoverlo. Discorso analogo per Santon, che però in Nazionale era già stato ed ha appena ritrovato spazio nell'Inter. Balotelli, invece, Prandelli l'aveva avuto solo per il primo  match, l'amichevole con la Costa d'Avorio. L'infortunio con il  Manchester City gli aveva fatto perdere le gare di qualificazione agli Europei.            
Le novità e i ritorni - assieme alla presenza di Alberto Gilardino, Giampaolo Pazzini e Giuseppe Rossi (non c'é invece Marco Borriello tra le punte) - fanno ipotizzare alcune  soluzioni alternative per la squadra che affronterà la Romania. Il ct potrebbe schierare un 4-3-3 classico con Balotelli e  Diamanti ai fianchi di Gila (o Pazzini), con Rossi in alternativa al bresciano. Oppure, meno probabile, potrebbe essere 4-2-1-3 con Diamanti dietro il tridente Balotelli,  Gilardino, Rossi (o Mauri), per un'Italia molto offensiva. A centrocampo Daniele De Rossi e Aquilani, con Ledesma pronto a subentrare; in difesa, assente Giorgio Chiellini per il colpo  alla testa subito con la Roma, davanti a Viviano potrebbero giocare da destra a sinistra Cassani, Bonucci, Ranocchia e Balzaretti, con la ricostituzione dell'ex coppia centrale dell'Under 21. Al di là dello schema, la vera incognita sarà l'assenza di Cassano, a cui il ct aveva dato le chiavi della macchina azzurra. L'auspicio è che Fantantonio rientri nel giro del campionato in tempo per le prossime partite vere degli azzurri.
Ecco la lista completa: La lista completa: portieri: Mirante (Parma), Sirigu   (Palermo), Viviano (Bologna); difensori: Astori (Cagliari),   Balzaretti (Palermo), Bonucci (Juventus), Cassani (Palermo),   Criscito (Genoa), Gastaldello (Sampdoria), Ranocchia (Genoa), Santon (Inter); centrocampisti: Aquilani (Juventus), De Rossi   (Roma), Diamanti (Brescia), Ledesma (Lazio), Marchisio   (Juventus), Mauri (Lazio), Pirlo (Milan); attaccanti: Balotelli   (Manchester City), Gilardino (Fiorentina), Pazzini (Sampdoria), Quagliarella (Juventus), Rossi (Villarreal).  Gli azzurri si riuniranno domani nel centro tecnico federale di Coverciano (Firenze).    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati