Commerciante trovato in mare, giallo a Trapani

Il padre di Francesco Giudice è convinto che si tratti di un omicidio. Gli investigatori hanno disposto l’autopsia

TRAPANI. Giallo a Trapani dopo il ritrovamento in mare del cadavere di un commerciante, Francesco Giudice, 47 anni. Il corpo, completamente nudo, e con ferite alla fronte, è stato avvistato ieri dalla guardia costiera a Torre di Ligny, la punta estrema della costa.
Il padre della vittima, Antonino Giudice, che gestisce un negozio di prodotti per la pesca, è convinto che si sia trattato di un omicidio. Ma la polizia, che conduce le indagini, sostiene che attualmente non vi sono elementi per poter confermare o escludere questa ipotesi.
Secondo alcune indiscrezioni Francesco Giudice pare che da alcuni giorni stesse "indagando" su un furto messo a segno nel negozio del genitore. Sarà comunque l'autopsia disposta dalla magistratura a chiarire le cause del decesso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati