L’associazione Catania Jazz presenta la 28esima stagione concertistica

Si svolgerà al Teatro Metropolitan di Catania dal 16 novembre al 6 maggio 2011. Dall’apertura con Dianne Reeves in poi, sarà la stagione dei concerti in esclusiva nazionale.

CATANIA. Con quattro concerti su sette in esclusiva nazionale è tutto pronto per la ventottesima stagione dei concerti organizzata dall’associazione “Catania Jazz”, diretta da Pompeo Benincasa, che si svolgerà al teatro Metropolitan di Catania dal 16 novembre al 6 maggio. Ancora una volta un cartellone ricco di appuntamenti che premia l’affetto del pubblico della Sicilia orientale, diventato uno dei principali pubblici jazz in Italia e non solo.  La stagione dello scorso anno è stata un vero trionfo: 800 abbonati e più di 10 mila presenze totali fanno del cartellone di Catania Jazz una delle principali realtà musicali in Europa. «Ci avviciniamo al 30° compleanno con grandi numeri – afferma Pompeo Benincasa, direttore artistico e presidente di Catania Jazz - tutto questo grazie solamente al pubblico che ci ha sostenuto considerato che le istituzioni, come al solito, sono assenti».Non a caso, infatti, “Europe Jazz Network” sta valutando se concedere a “Catania Jazz” sede e organizzazione del meeting annuale del 2012.



La stagione prende ufficialmente il via il 16 novembre con l’arrivo della cantante Dianne Reeves in quartetto con Peter Martin al piano, Reginald Veal al basso e Terreon Gully alla batteria. La Reeves è una delle cantanti di punta dell’etichetta Blue Note che ha vinto il Grammy per la miglior perfor-mance jazz vocale per tre dischi consecutivi, dal 2000 ale 2003. Il quarto Grammy è arrivato nel 2006 per il miglior album di jazz vocale per la colonna sonora del film “Good Night, and Good Luck” di George Clooney.
Lunedì 22 novembre, ancora in esclusiva nazionale, tocca al pianista, compositore e arrangiatore cubano Chucho Valdes, uno dei più famosi musicisti jazz cubani, che sarà sul palco con gli Afro-Cuban Messengers. Valdes, è sempre in prima linea tra gli artisti che sperimentano nuove sonorità attraverso la fusione di elementi afro-cubani e afro-latini col jazz afro-americano.  L’anno nuovo sarà inaugurato il 31 gennaio con il trio del pianista cubano Omar Sosa e la parteci-pazione del trombettista sardo Paolo Fresu. Il 7 marzo salirà sul palco del Metropolitan una delle più affascinanti voci del fado portoghese, Cristina Branco, anche lei in esclusiva italiana. La sua musica è profondamente indirizzata verso la tradizione, anche se essenzialmente moderna.



Prima della Branco, la serata sarà aperta dall’opening act di Agata Lo Certo, artista catanese entrata da poco nella scuderia delle nuove produzioni discografiche di Catania Jazz. Ancora grandi donne per il live set del 1° aprile con la contrabbassista, cantante e compositrice americana Esperanza Spalding, 26 anni, in Sicilia dopo un biennio di grandi successi mondiali. Una delle maggiori realtà del jazz internazionale, che già vanta collaborazioni importanti con artisti del calibro di Path Me-theny, Patty Austin e Joe Lovano. Presenta il nuovo disco “Chamber Music Society”. Il 14 aprile il musicista e direttore d’orchestra americano Lawrence D. “Butch” Morris si esibirà con la Catania Jazz Orchestra, formata da una dozzina di elementi provenienti dalla scena siciliana. La stagione di Catania Jazz si chiude, con un’altra star. Il 27 aprile arriva l’Overtone Quartet, ultimo progetto del pianista, premio Grammy, Dave Holland. Fuori programma, il 6 maggio, ritornano Agata Lo Certo e Beatrice Campisi per presentare i loro dischi in uscita. L'abbonamento ai 7 concerti costa 85 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati