Ex Pip, personale da non sottovalutare

Gli ex Pip sono tornati a sorridere, finalmente lavorano e percepiscono uno stipendio di 800 euro a fine mese.
Reclutati dalla Regione che ha fiutato l'importanza di accreditarsi nei propri ranghi questo esercito di precari provenienti dal comune e cofinanziati dalla Regione stessa. Ora non sottovalutiamo il precario ex Pip e consideriamolo a tutti gli effetti un lavoratore alla pari con i colleghi di ruolo, affinché non nascano incomprensioni e discordie all'interno del posto di lavoro. Ricordiamo che è gente svantaggiata dal punto di vista sociale-economico e che in questi dieci anni di precariato ha dimostrato di essere stato all'altezza di avere potuto collaborare alla pari con il personale di scuole, uffici, enti ed altro ancora! E allora tanti auguri!
Maurizio Lucchese, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati