No ai tagli per le borse di studio, occupata l’Ersu

Per domani previsto a Palermo un corteo promosso dal coordinamento "Studenti In Movimento". Prevista la presenza di delegazioni in arrivo da tutta la provincia

PALERMO. Un centinaio di studenti del collettivo universitario autonomo ha occupato stamattina gli uffici dell'Ersu, ente regionale per il diritto allo studio universitario per manifestare contro l'annunciato taglio di circa il 90% al fondo nazionale per le borse di studio. "Alla base dell'iniziativa di oggi, - affermano  gli studenti - c'é il netto rifiuto alla riforma del governo Berlusconi".
Intanto per domani è previsto un corteo promosso dal coordinamento "Studenti In Movimento". Partirà alle 9.30 da piazza Verdi, a Palermo, e proseguirà per Palazzo d'Orleans, sede della presidenza della Regione. I promotori della protesta chiedono al "ministro Gelmini maggiori fondi per l'istruzione in particolare per l'ammodernamento e la messa in sicurezza delle scuole". Parteciperanno al corteo delegazioni provenienti da Bagheria, Carini, Cefalù, Lercara Friddi, Monreale, Marineo, Partinico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati