Inchiesta Iblis, Confindustria sospende tre imprenditori coinvolti

La decisione è stata presa dal presidente , Domenico Bonaccorsi di Reburdone, che ha riunito con procedura d'urgenza il Comitato di presidenza degli industriali, con la partecipazione del presidente regionale dell'Ance, Andrea Vecchio

CATANIA. Confindustria Catania ha sospeso tre imprenditori coinvolti nell'operazione antimafia "Iblis" della Dda etnea. La decisione è stata presa dal presidente , Domenico Bonaccorsi di Reburdone, che ha riunito  con procedura d'urgenza il Comitato di presidenza degli industriali, con la partecipazione del presidente regionale dell'Ance, Andrea Vecchio.    


Il Comitato di presidenza ha anche espresso "un sincero e convinto plauso all'azione della magistratura e delle forze dell'ordine che ha portato a svelare preoccupanti intrecci fra politica, criminalità, ed imprese rispetto ai quali è forte l'esigenza che si vada fino in fondo".   Bonaccorsi ha quindi contestualmente adottato nella propria determina, con procedura d'urgenza e immediatamente esecutiva, la sospensione di tre società - che si aggiunge ad un'altra già sospesa nel 2009 ed oggi richiamata 'de relato' nell'inchiesta "Iblis" - come previsto nello Statuto e nel Codice etico di Confindustria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati