Fit Cisl chiede la convocazione dei sindacati per la Tirrenia

ROMA. La Fit Cisl ritiene «necessario che il Governo e il commissario della Tirrenia Giancarlo D'Andrea convochino quanto prima i sindacati per meglio mettere a fuoco i passaggi cruciali per la privatizzazione della compagnia». Il segretario nazionale Marittimi della Fit Cisl Beniamino Leone sottolinea che «la gestione della compagnia, in un momento così delicato per il futuro dei lavoratori e dell'azienda, rischia di inasprire la già difficile situazione, nonché complicare il processo di privatizzazione della Tirrenia».
«I lavoratori d'altro canto - ricorda Leone - hanno ribadito a chiare lettere la necessità di garantire i livelli occupazionali e la continuità contrattuale, una preoccupazione crescente anche alla luce della volontà espressa da Tirrenia di sopprimere la linea Bari-Durazzo».
Il processo di privatizzazione della compagnia, conclude il segretario nazionale della Fit Cisl, «non può che avvenire entro un quadro coerente e condiviso che assicuri il mantenimento dei collegamenti essenziali per molte aree del Paese e allo stesso tempo garantisca l'occupazione ed i contratti, elementi imprescindibili per lo sviluppo futuro del trasporto marittimo italiano».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati