Scuole trapanesi, la Cgil: in 2 anni persi 1.600 posti

Il sindacato lancia l'allarme, presentando una ricerca condotta in tutta la provincia: "Coinvolti docenti e personale Ata, situazione preoccupante"

TRAPANI. "In due anni sono stati persi 1.600 posti tra docenti e personale Ata". La Cgil lancia l'allarme sullo stato di salute della scuola nella provincia trapanese dopo una ricerca condotta in tutti gli istituti di ogni ordine e grado. L'indagine è stata resa pubblica dal segretario generale Peppe Lo Piano, nel corso del direttivo del sindacato di categoria, che si è svolto nei locali del geometri "Biagio Amico". "Una situazione preoccupante", sottolinea il sindacalista, che riguarda i precari in genere e le cattedre di ruolo lasciate vacanti da professori e maestri andati in pensione, e mai sostituiti da nuove nomine". "Una emergenza sociale", la definisce Lo Piano, "considerato il fatto che la disoccupazione magistrale ormai dilaga nel nostro territorio, ed ha rotto tutti gli argini del comune buon senso e della comune sopportazione (8000 disoccupati)".
Maggiori dettagli sull'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia in edicola oggi (7 novembre 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati