Edifici nei centri storici siciliani, bando da 12 milioni della Regione

L'avviso consente ai proprietari di richiedere un contributo finanziario per la sistemazione degli immobili. Gli interessi dei mutui saranno a carico di Palazzo d'Orleans

PALERMO. Dodici milioni e 500 mila euro per il recupero degli edifici nei centri storici: è quanto previsto da un bando della Regione atteso dalla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale regionale. L'iter era stato iniziato nei mesi scorsi dall'allora assessore alle Infrastrutture, Luigi Gentile, e trova ora il compimento con il suo attuale successore in quella delega, vale a dire Pier Carmelo Russo.
L'avviso, messo a punto anche da Vincenzo Falgares (dirigente generale del dipartimento al ramo), consente ai proprietari di richiedere un contributo finanziario per la realizzazione di interventi di recupero degli edifici e rappresenta l'attuazione concreta della legge regionale numero 6 del 2009, finalizzata alla valorizzazione del patrimonio edilizio dei centri storici e alla riduzione del degrado ambientale. «Le agevolazioni sono conseguibili attraverso la stipula di convenzioni tra la Regione e l'istituto di credito per la concessione di mutui con ammortamento ventennale e pagamento dei relativi interessi a totale carico dell'amministrazione regionale», sottolinea Pier Carmelo Russo. Quanto agli interventi ammissibili al finanziamento, sono di vario tipo: vanno, infatti, dal restauro al risanamento conservativo, dal ripristino funzionale alla manutenzione straordinaria o all'adeguamento alle norme vigenti ed alle disposizioni antisismiche.
Il resto dell'articolo sul Giornale di Sicilia in edicola oggi (7 novembre 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati