Brasile, Alonso quinto nelle qualifiche

A Interlagos pole a sorpresa del tedesco della Williams Hulkenberg. Seconde e terze le Red Bull di Vettel e Webber

SAN PAOLO. Sorpresa nelle prove ufficiali del Gran Premio del Brasile fortemente condizionate dalla pioggia: il tedesco Nico Hulkenberg conquista con la Williams la prima pole position della sua carriera, piazzandosi davanti alle Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber. Solo quinto Fernando Alonso con la Ferrari, per la gara che gli offre il primo match point per laurearsi campione. Lo spagnolo è stato superato anche da Lewis Hamilton. Nono tempo invece per l'idolo di casa con l'altra Rossa Felipe Massa.    "Ancora non riesco a crederci, mi tremano le gambe, mai e poi mai avrei scommesso su di me per la pole", ha detto il 23enne pilota tedesco che sembrava sul punto di essere esonerato dalla Williams a fine stagione per essere sostituito dal venezuelano Pastor Maldonado.    Iniziate con il maltempo che ha castigato San Paolo durante la mattinata, le prove ufficiali hanno visto la pista asciugarsi progressivamente: nella Q1 tutti hanno girato con le intermedie per poi passare alle lisce nella fase finale della Q3 quando la pista appariva quasi asciutta.   


Mentre tutti s'aspettavano una ennesima pole position targata Red Bull a festeggiare il miglior tempo è stata invece la scuderia di Frank Williams. Il giovane tedesco Hulkenberg tra la sorpresa generale si è aggiudicata la prima pole della sua carriera. L'exploit di Hulkenberg è ancora più sensazionale se si pensa che è stato ottenuto con un tempo di oltre un secondo inferiore a quello dei due missili Red Bull, e non è stato un giro miracoloso ma isolato: 'Hulk' ha fatto segnare il miglior tempo diverse volte, perdendolo e riconquistandolo ai danni di Alonso e dei piloti della Red Bull con un'altalena emozionante. A riprova che non si è trattato di una qualifica sorprendente anche Rubens Barrichello aveva fatto registrare tra i migliori tempi con la pista bagnata e alla fine si è piazzato al sesto posto nella griglia di partenza di domani.   Lo stesso Hulkenberg si è preoccupato di ringraziare il compagno di squadra per il grande lavoro svolto per preparare l'assetto della monoposto biancazzurra per il circuito brasiliano.


Delusione invece in casa Ferrari, dopo l'ottimismo che aveva segnato le prove libere di ieri e della mattinata del sabato: Alonso si trova davanti sul griglia non solo Hulkenberg e le due Red Bull, ma anche la McLaren di Lewis Hamilton. Massa da parte sua non sembra mai essere "entrato in palla", né con il bagnato né dopo con le gomme slick, finendo nono dopo aver rischiato l'eliminazione fino all'ultimo secondo nella Q2. Le Renault, che si erano messe in luce con la pioggia, con l'asciutto sono retrocesse al settimo posto con Robert Kubica e al decimo con Petrov.      La gara di domani dovrebbe corrersi con pista asciutta e al semaforo verde è prevista subito bagarre con l'ostacolo della prima curva. Sarà un momento molto delicato quanto decisivo per le sorti del Mondiale che vede in testa il ferrarista Fernando Alonso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati