Partinico, incendiata la casa in campagna di Briganò

Già ai primi di ottobre qualcuno aveva dato fuoco al portone dell'abitazione e sfondato con una mazza il vetro dello studio medico del vicepresidente del consiglio provinciale di Palermo

PARTINICO. E' stata incendiata a Partinico (Pa) la casa di campagna di Enzo Briganò (Mpa), vicepresidente vicario del Consiglio provinciale di Palermo. Ne danno notizia il senatore Enzo Oliva, commissario regionale del Mpa, e il capogruppo del partito alla Provincia, Francesco Miceli, che esprimono, anche a nome degli altri colleghi di partito, "grande preoccupazione per il nuovo gesto intimidatorio. La casa è andata completamente distrutta dalle fiamme".   


Già ai primi di ottobre qualcuno aveva dato fuoco al portone dell'abitazione di Briganò, sempre a Partinico, e sfondato con una mazza il vetro del suo studio medico.    "Evidentemente - ha commentato Briganò - la nostra attività politica sta dando fastidio a qualcuno. A questo punto é lo Stato che deve dirci se a Partinico si può continuare a far politica, oppure non ci sono più le condizioni. Non mi tiro indietro, così come mio fratello Mimmo, assessore comunale al Bilancio, anche lui del Mpa. Ma non nego di cominciare ad avere qualche preoccupazione".   


"Quello contro Briganò - sottolineano Oliva e Miceli - è l'ennesimo attentato ad amministratori del Mpa del Palermitano. E quel che è più grave è che il livello di intimidazione si sta alzando. Bisogna che l'intera società condanni questi gesti di gravità inaudita".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati