Scoperto un sistema solare con due soli

Trovato dopo 22 anni di osservazioni e i migliori telescopi del mondo. Al suo interno vi sono soltanto due pianeti

Immaginate il caldo del nostro Sole moltiplicato per due. Senza dubbio gli abitanti del pianeta morirerebbero di caldo. Ed è quello che avverrebbe, se ci fosse vita, nei due pianeti scoperti ad orbitare intorno a due stelle in un sistema extrasolare assolutamente unico. Unico poiché le stelle multiple producono effetti gravitazionali che rendono molto difficile la formazione di pianeti intorno ad esse. Eppure grazie a delle eclissi, che avvengono a distanza molto ravvicinata tra loro (circa una ogni 3 ore e 7 minuti per la precisione), è stato possibile dimostrare che i due pianeti si muovono su un piano simile a quello della nostra Terra. Le piccolissime variazioni negli intervalli di tempo rilevate tra un'eclissi e la successiva sono state poi interpretate come la prova decisiva della presenza di uno o più pianeti intorno al sistema stellare binario NN Serpentis. La scoperta è stata fatta dall'università tedesca di Gottinga ed è stato descritto sulla rivista Astronomy & Astrophysics.
I due pianeti, scoperti dai ricercatori astronomi coordinati da Klaus Beuermann, sono più grandi di Giove (che è il più grande del nostro sistema solare), rispettivamente sei volte e una volta e mezza. Una delle due stelle, invece, è una nana bianca molto piccola, ma ha una temperatura circa nove volte più calda dell'atmosfera visibile da quella stella che noi chiamiamo Sole. L'altra è più grande e meno calda, con una massa solo un decimo di quella del Sole. Per raggiungere questo grado di accuratezza ci sono voluti ben 22 anni di osservazioni combinate, sfruttando anche i migliori telescopi del mondo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati