Sicilia, Cronaca

Cimiteri a Palermo tra traffico, furti e rifiuti

Ai Rotoli i cittadini combattono l'immondizia a colpi di secchi e di scope, a Sant'Orsola setti rumeni fermati per aver tentato di portar via delle borse lasciate incustoditi. Code anche di un'ora sin dalle prime ore del mattino

PALERMO. Giornata movimentata quella di ieri nei cimiteri di Palermo. Se ai Rotoli cittadini e fedeli hanno fatto i conti con l’immondizia combattuta a colpi di secchi e scope, nel camposanto di Sant’Orsola la quiete è stata disturbata da sette rumeni fermati per aver tentato di portare via delle borse lasciate incustodite da alcune visitatrici. Al di fuori delle mura del cimitero di Vergine Maria, il traffico si è fatto sentire sin dalle prime ore del mattino, con code lunghe qualche chilometro e tempi di attesa in auto di oltre un’ora. Le cose non sono andate meglio all’interno del camposanto dove, soprattutto nell’area interdetta, i rifiuti hanno costretto i fedeli a fare pulizia con tanto di detersivi alla mano.


Puntuale anche la questione delle salme in deposito, con decine di bare in attesa di essere sepolte. Momenti di tensione anche nel cimitero di Sant’Orsola. Sette rumeni, sempre questa mattina, sono stati fermati, perquisiti ed accompagnati fuori dalle mura del camposanto di Santo Spirito intorno alle nove. Erano stati colti dall’associazione nazionale polizia di Stato, che al cimitero di via del Vespro in questi giorni di festa collabora nelle attività di sorveglianza, mentre accattonavano tra i viali di Sant’Orsola. Uno di loro avrebbe tentato anche di portare via delle borse lasciate incustodite da alcune visitatrici.


Attorno alle 10, però, questo episodio era già solo un ricordo. Tra viali del camposanto c’era grande raccoglimento e davvero poca confusione a dispetto dei grandi numeri di questi giorni. Secondo l’Ente camposanto di Santo Spirito che sovrintende il cimitero, solo nella giornata di ieri hanno varcato le soglie del cancello circa 60 mila visitatori, che diventano 80 mila se si sommano anche i cittadini che hanno deciso di fare visita ai loro cari defunti domenica scorsa.


Oggi sulle pagine del Giornale di Sicilia tutti gli altri particolari con un reportage nella cronaca di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati