Zamparini: "Cassano? Me lo prendo io"

Il presidente rosanero: "Lo comprerei subito, saprei bene come trattarlo o raddrizzarlo. E' un bravo ragazzo e un grande campione, ha molti lati positivi"

PALERMO. "Cassano me prenderei volentieri io. Una volta lui mi ha detto: presidente mi prenda a Palermo. Se vuole venire, lo prendo subito". Maurizio Zamparini tende la mano al fantasista barese in rotta con la Samp dopo il pesante diverbio con il patron blucerchiato, Garrone. "Cassano è un giocatore particolare - ha detto Zamparini ai microfoni di Radio Radio -, naturalmente non può permettersi di fare quello che ha fatto con Garrone, lo aveva fatto anche alla Roma con il presidente Sensi, lo aveva fatto da altre parti. Io gli farei un certo discorso, che forse gli han fatto anche da altre parti e cercherei da monello di raddrizzarlo. Può darsi che sia un'impresa impossibile, però Cassano ha tanti lati positivi nel carattere e ha pure questo lato negativo che deriva dalla sua infanzia travagliata, da situazioni che non voglio approfondire ma che vanno comprese, frustrazioni che si è messo dentro quando era piccino e che possono riesplodere in ogni momento. Va compreso come ragazzo e come uomo, e va aiutato. E' un grandissimo campione ed ho la presunzione di saperlo gestire".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati