Rifiuti, l'Amia: "Nessuna emergenza percolato"

L'azienda smentisce le perdite e la riformazione di materiale dannoso: "Solo una piccola pozza, non ci sono problemi"

Non è in atto un'emergenza percolato a Bellolampo: lo assicura in una nota l'Amia, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Palermo.    "Sia le vasche - aggiunge - che i silos non presentano giacenze e procede regolarmente lo smaltimento del liquido che si forma quotidianamente in discarica. Si è semplicemente riformata giovedì scorso, a seguito delle piogge, una piccola pozza al limite della discarica, all'altezza di una depressione che lambisce la via Inserra, che anche questa volta si sta provvedendo a prosciugare. L'evento, tempestivamente segnalato alle autorità competenti come prevede la legge, è dovuto al fatto che in quel punto, proprio a causa della irregolarità del terreno, si raccoglie l'acqua meteorica che scende dal fianco Nord della quarta vasca, quindi mista a percolato".    "In quel punto - prosegue la nota - esiste un pozzetto di raccolta con una pompa di sollevamento, ma il muretto di cinta esistente non trattiene l'acqua, che si ferma nell'avvallamento stradale. Amia sta risolvendo il problema attraverso la costruzione di un muro di cinta più alto che sia capace di trattenere quest'acqua, in modo che sia raccolta dalla pompa di sollevamento e non finisca più in strada. Si fa presente che le analisi ai pozzi di cui si fa cenno in alcune note stampa risalgono a parecchi mesi fa, riguardano l'inchiesta sulle grandi giacenze di percolato accumulate negli anni passati e che l'attuale gestione commissariale di Amia ha rimosso, e nulla hanno a che vedere con la piccola pozza formatasi giovedì scorso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati