Caso Ruby, Maroni: in questura applicate le regole

Il ministro dell’Interno: “Non ci sono censure da muovere, nulla da eccepire”

VARESE. "Il resto sono valutazioni che si  possono fare legittimamente ma dal mio punto di vista i rapporti  mi confermano che in questura si sono comportati applicando tutte le regole, le norme e le prassi: quindi nulla da eccepire": lo ha detto il ministro dell'Interno, Roberto  Maroni, interpellato sul caso Ruby.  "La questura di Milano ha fatto un comunicato e ha ribadito  che non ci sono censure da muovere - ha aggiunto Maroni - e per  me questo, una volta chiarito, è la cosa più importante".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati