Catania, cingalese muore in ospedale: denuncia alla polizia

Basilio Kuranage, 47 anni, secondo l'esposto sarebbe stato visitato quattro ore dopo il suo arrivo al pronto soccorso per un infarto al miocardio. Per i familiari una visita in tempi più brevi avrebbe potuto salvare la vita all'uomo

CATANIA. I familiari di un cingalese di 47 anni morto ieri nell'ospedale Garibaldi di Catania hanno presentato una denuncia alla polizia sul decesso del loro congiunto, Basilio Kuranage che, secondo l'esposto, sarebbe stato visitato quattro ore dopo il suo arrivo al pronto soccorso per un infarto al miocardio.  Per i familiari una visita in tempi più brevi avrebbe potuto salvare la vita all'uomo. Dopo avere presentato una denuncia verbale ieri sera al posto di polizia dell'ospedale Garibaldi, questa mattina il genero di Basilio Kuranage ha formalizzato l'esposto al commissario Centrale.   


Una fonte della Cgil sanità, contattata sull'argomento, sottolinea che probabilmente nella vicenda "non hanno colpe né i medici né gli infermieri ma c'é un grande problema di organico che non è affrontato né dai manager ne dai politici". "Negli ospedali di Catania - sostengono dal sindacato - medici e infermieri sono sottoposti a turni incredibili perché c'é una carenza nella pianta organica. Probabilmente l'obiettivo è quello di smantellare la sanità pubblica con l'effetto che poi ci vanno di mezzo i poveretti: quelli che non si possono permettere medici a pagamento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati