Trovato morto in centro a Raffadali Giallo risolto: colpito da un fulmine

L'autopsia sul cadavere di Antonino Terrazzino, 59 anni, bracciante agricolo in pensione, ha fugato ogni dubbio sulle cause del decesso: un blocco cardio-respiratorio dopo la scarica elettrica

RAFFADALI. E' morto perché colpito da un fulmine Antonino Terrazzino, 59 anni, pensionato, ex bracciante agricolo il cui cadavere  è stato ritrovato martedì mattina sull'asfalto di via Etna, nel centro storico di Raffadali. L'uomo è poi deceduto per un blocco cardio-respiratorio causato dalla scarica elettrica. Lo ha accertato l'autopsia eseguita oggi nell'istituto di medicina legale di Palermo, ai quali il sostituto procuratore del tribunale di Agrigento, Andrea Bianchi, aveva affidato l'incarico.   
Il cadavere di Terrazzino non aveva alcuna bruciatura e presentava tre fori, due alla testa, all'altezza dell'orecchio destro, e uno sotto l'ascella destra. Ai medici recatisi sul posto, quei tre buchi, erano apparsi come i segni di colpi di arma da fuoco. Fra l'altro, l'anziano sanguinava. All'istituto di medicina legale di Palermo hanno invece chiarito la causa del decesso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati