Il delitto di Raffadali resta un giallo

Ancora fitto il mistero sulla morte di Antonino Terrazzino, il bracciante agricolo trovato ucciso lunedì nel centro storico del paese

RAFFADALI. Il mistero resta fitto. A trentasei ore dall’omicidio di Antonino Terrazzino, 59 anni, bracciante agricolo in pensione di Raffadali, il giallo non è stato ancora chiarito. Terrazzino, secondo quanto emerge dalla prima ispezione cadaverica, in attesa che, nelle prossime ore, venga disposta l’autopsia, è stato raggiunto da tre colpi di fucile. Due alla testa, all’altezza dell’orecchio destro, ed uno sotto il braccio destro. L’esame autoptico, che dovrebbe essere affidato all’istituto di medicina legale di Palermo, dovrà chiarire che arma è stata utilizzata per il delitto. Pare, al momento, un fucile da caccia.
Un servizio nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati