Truffa allo Stato, sequestro di beni per 5 milioni a Catania

Blitz tra il capoluogo etneo, Siracusa e Roma. Le accuse sono di aver conseguito con l’inganno erogazioni pubbliche, intestazione fittizia di beni, riciclaggio e frode fiscale

CATANIA. La guardia di finanza di Catania e il nucleo di polizia valutaria di Roma stanno eseguendo perquisizioni e sequestri nei confronti di sei persone indagate per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, intestazione fittizia di beni, riciclaggio e frode fiscale.
L'operazione, denominata Gold fish, e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania, è in corso tra le province di Catania, Siracusa e Roma.
Sigilli sono stati posti a un'impresa individuale e sono stati sequestrati diversi rapporti bancari, per un importo complessivo stimato in circa 5 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati