False ricevute, 2 arresti alla Serit Palermo

Arrestati Fortunato Segreto e Francesco Martorana: avvicinavano i contribuenti e ottenuto il denaro per i pagamenti, rilasciavano una quietanza di versamento vidimata, che mai veniva registrata

PALERMO. La guardia di finanza ha arrestato a Palermo due persone per l'utilizzo fraudolento di quietanze di pagamento della Serit Sicilia, società concessionaria della riscossione dei tributi.
L'indagine ha avuto inizio alla fine del 2008 quando un cittadino si è visto recapitare una cartella esattoriale in cui gli veniva contestato il mancato versamento all'Inps di alcune ritenute previdenziali. Ma il contribuente era sicuro di aver pagato qualche mese prima, proprio presso la sede palermitana della Serit, come, peraltro, risultava dalle quietanze in suo possesso, ma il pagamento non risultasse mai avvenuto.
La Serit ha avviato i controlli interni e informato la Procura. Le successive indagini svolte dal nucleo di polizia tributaria di Palermo, con il coordinamento del procuratore aggiunto Leonardo Agueci e dai sostituti Salvatore Vella e Gianluca De Leo, hanno condotto alla scoperta della truffa.
I due arrestati, che ora si trovano ai domiciliari, con la promessa di una soluzione del problema dei contribuenti, li avvicinavano proprio nelle adiacenze degli uffici della Serit - se non addirittura all'interno - e ottenuto il denaro destinato al pagamento, consegnavano una vera quietanza di versamento vidimata, falsa però nel contenuto e che mai veniva registrata nel sistema informativo ad annullamento effettivo del debito.
Gli arrestati sono Fortunato Segreto, dipendente di un'azienda addetta alla vigilanza della sede Serit, e Francesco Martorana, dipendente della società. I due devono rispondere di falso, truffa e ricettazione.
I finanzieri hanno messo in relazione l'episodio contestato ai due arrestati a una misteriosa sparizione di un pacco con 3600 quietanze di versamento in bianco, avvenuta nel gennaio 2008. Chi si trovasse in possesso di quietanze contraddistinte dai numeri di serie che vanno da 01736400 a 01740000, potrà rivolgersi al nucleo di polizia tributaria della Gdf di Palermo, gruppo tutela spesa pubblica, in viale Regione siciliana 27.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati