Casa di An, la Procura chiede l’archiviazione

Secondo i pm non ci sarebbero state irregolarità legate alla vendita dell'immobile a Montecarlo ereditato dal partito

ROMA. "Nessuna truffa" dietro la cessione di un appartamento a Montecarlo ereditato da Alleanza Nazionale nel 1999 e ceduto nel 2008 per 300 mila euro. A queste conclusioni sono arrivati il procuratore della Repubblica di Roma, Giovanni Ferrara, e l'aggiunto Pierfilippo Laviani a conclusioni dell'inchiesta culminata nella richiesta di archiviazione.
In merito a questa vicenda la procura di Roma ha emesso un comunicato nel quale si legge che il procedimento penale "sorto a seguito della denuncia presentata il 30 luglio da Roberto Buonasorte e Marco Di Andrea è riguardante la vendita a società off-shore di un appartamento a Montecarlo da parte dell'associazione/partito Alleanza Nazionale, nel 2008, è stato definito con richiesta di archiviazione".
Nel comunicato la procura spiega che "si è proceduto alle investigazione del caso, pertinenti alla denunciata truffa, mediante audizioni di persone ed acquisizioni documentali, sia presso la sede del partito sia a mezzo rogatoria al Principato di Monaco".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati