Aereo fuori pista, il pilota: "Colpa del Wind Shear"

Per la prima volta dal 24 settembre parla il comandante del volo Wind Jet, che rischiò di finire in mare. Oggi a Roma nuovo incontro nella sede Enac sull'installazione dell'antenna

PALERMO. Per la prima volta dall'incidente dello scorso 24 settembre parla il comandante dell'airbus Wind Jet, l'aereo che finì fuori pista durante l'atterraggio a Punta Raisi. Una tragedia sfiorata, che ancora a distanza di più di un mese fa discutere. Sotto accusa ovviamente le cause di quella che poteva essere una vera e propria catastrofe e che si è conclusa "solo" con tanta paura e qualche ferito.


Ma cosa è successo davvero a bordo del veivolo? A spiegarlo al pm Carlo Lenzi è stato chi di quel volo era responsabile, Enrico Simoneschi, reduce da un serio problema alla schiena dovuto proprio all'incidente. Sotto accusa il "Wind Shear", una violentissima raffica di vento che ha colpito l'aereo senza difesa al momento dell'atterraggio, che per stessa ammissione del pilota avrebbe causato il tutto. Oggi a Roma nuovo incontro, nella sede dell'Enac, sulla contraversa installazione dell'antenna a Punta Raisi. Ulteriori approfondimenti nell'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 26 ottobre 2010

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati