Palermo ko a Udine, ecco i limiti di questa squadra

Mi reputo di non appartenere a quella schiera di tifosi rosanero che si esultano troppo dopo la vittoria, e mi deprimo dopo la sconfitta, ma dopo la partite di Udine vorrei fare delle riflessioni da condividere:
1) Il grosso limite di questa squadra sembra la mancanza di continuità, forse giustificabile dall'età giovane della squadra e dalla mancanza di un vero leader trascinatore;
2) La squadra diverte in determinate partite (vedi Bologna) con sprazzi di buon calcio, ma in determinate partite, dove si deve più correre che specchiarsi, ecco che i nostri beniamini vanno in apnea;
3) Senza i difetti di cui sopra, io penso che si potrebbe anche lottare per il 4° posto, ma nonostante abbia grande fiducia nel ns tecnico, persona preparatissima, io penso che anche in questa stagione ci posizioneremo tra il sesto e l'ottavo posto, che è sempre un buon risultato, ma se vogliamo vedere il bicchiere mezzo vuoto, fa sì che il Palermo rimanga sempre nel ruolo di eterna incompiuta.
Le mie considerazioni non vogliono essere distruttive, anche perchè il Palermo stazione stabilmente tra le prime 10 in Italia, ma se è vero che ci sono ambizioni superiori (vedi Champions), si deve cercare di lavorare in tale direzione (sì il bel gioco, ma ragazzi a volte maggiore rabbia).
Francesco Albanese

Le sconfitte servono per rafforzare di più il carattere ed essere più compatti per una squadra. La partita di giovedì non fa testo, si paga dazio per l'inesperienza. Il Palermo è un'ottima squadra e proiettata per il futuro, comunque o dovunque arriva nel suo futuro sarà sempre un successo!
Sergio Riccardo Cinà

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati