Maroni: "Nei pizzini di Messina la mappa degli appalti in Sicilia"

Il ministro dell'Interno: "E' stato arrestato il numero due della mafia, presto prenderemo il numero uno Matteo Messina Denaro"

VARESE. Il boss Gerlandino Messina, arrestato qualche giorno fa a Palermo, "aveva in tasca dei pizzini con la descrizione delle opere pubbliche che si faranno presto in Sicilia con la lista delle aziende da contattare". Lo ha riferito il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, parlando di legalità in un incontro con studenti di Varese. "Questo che 'e stato arrestato - ha ricordato Maroni - e' il numero due della Mafia e adesso stiamo dando la caccia al numero uno, Matteo Messina Denaro: il cerchio si stringe e sono ottimista nonché sicuro che presto sarà assicurato alla giustizia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati