I sindacati: stabilizzare i farmacisti precari dell’Asp

PALERMO. Cgil, Cisl, Uil e Fials hanno scritto all'assessore regionale alla Salute, Massimo Russo per sollecitare una direttiva alle aziende sanitarie per il mantenimento in servizio dei 120 farmacisti precari assunti per il servizio di primo ciclo di terapia e distribuzione diretta dei farmaci, ai quali il 30 ottobre scadranno i contratti.
I sindacati, nella nota, rilevano come "l'operazione abbia portato a risparmi e sia valida nell'ottica dell'integrazione ospedale - territorio e della riqualificazione della rete delle farmacie ospedaliere e territoriali". Obiettivi questi, scrivono i sindacati, che "non possono che passare attraverso l'implementazione nelle dotazioni organiche delle farmacie ospedaliere e territoriali Asp nelle singole aziende sanitarie". Proseguendo per questa via nella "scelta di rilanciare il servizio pubblico mantenendo, anzi potenziando il servizio della distribuzione diretta dei farmaci e creando peraltro occupazione che si autofinanzia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati