Provincia, braccio di ferro Castiglione-Mpa

Il presidente estromette due assessori del movimento di Lombardo dalla giunta e loro convocano una conferenza stampa

CATANIA. La forte contrapposizione presente in Sicilia tra il Movimento per le autonomie di Raffaele Lombardo e il Partito delle Libertà approda anche alla Provincia di Catania, dove il presidente dell'Ente, che è anche co-coordinatore regionale del Pdl in Sicilia, ha revocato i mandati ai due assessori del Mpa presenti nella sua giunta.
Sono Orazio Pellegrino, con delega alle Politiche agricole, e Massimo Pesce, allo Sviluppo economico. Il loro allontanamento dalla giunta era stato annunciato il 4 ottobre scorso dal presidente Castiglione spiegando che "l'alleanza  con il Movimento per le autonomie è finita" e il Pdl avrà come alleati i Popolari per l'Italia di domani di Saverio Romano, la Destra di Nello Musumeci".
I due ex assessori Pesce e Pellegrino hanno convocato per le 12 di oggi una conferenza stampa sulla vicenda, nella sede del Mpa in via Pola a Catania, alla quale parteciperanno anche il commissario regionale, Enzo Oliva, il segretario provinciale, Rosario Sapienza, e il capogruppo del partito al Consiglio provinciale etneo, Mimmo Galvagno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati