Porto di Palermo, due vecchie gru diventano nuovo ingresso alla città

Aggiudicato un concorso di idee. Sarà realizzata una porta urbana per accogliere chi viene dal mare

PALERMO. Il "Costituendo raggruppamento di professionisti e società" ha vinto il concorso di idee per la rifunzionalizzazione delle due gru scaricatori di rinfuse e la realizzazione di un'opera artistico-architettonica nel porto di Palermo.    
Il bando era stato pubblicato lo scorso febbraio dall'Autorità portuale di Palermo. Nel bando l'amministrazione si è riservata la facoltà di procedere all'affidamento al vincitore delle successive fasi di progettazione, per una parcella presunta delle competenze professionali di 2 milioni per entrambe le gru.
Il progetto vincitore prevede un piano in cui il sistema delle due gru diventa una porta urbana, un nuovo ingresso alla città per chi viene dal mare e punto di riferimento per il territorio, in una costante relazione tra mare e terraferma, tra liquido e solido.     
Il sistema costituito dalle due gru è situato sulla linea di confine tra acqua e Molo trapezoidale e assume così il ruolo strategico di una nuova centralità. "Il progetto - dice l'autorità portuale -, attento ai caratteri urbani, territoriali e ambientali del contesto, interagisce con l'area circostante in modo da costituire una cerniera tra il mare e la città retrostante, nelle previsioni del nuovo Piano Regolatore Portuale, tra la vecchia Cala e la nuova banchina per i crocieristi, portandosi all'interno dei nuovi spazi il fascino di una tradizione millenaria e la proiezione futura di un uso costantemente trasformabile".   
Altri progetti avevano proposto hotel, boutique, spazi espositivi, piscine, solarium, giardini, area per lo yoga, centro benessere, teatro, atelier di artisti, discoteca.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati