Trapani, rimane bloccata in ascensore: muore in ospedale

Lina Rocchi, 99 anni, è deceduta al "Sant'Antonio Abate" durante il trasferimento dal reparto di chirurgia alla rianimazione. La direzione smentisce: "L'intoppo non ha influito sul decorso della paziente"

TRAPANI. Una paziente, che dal reparto di Chirurgia doveva essere trasferita in Rianimazione, è rimasta, la scorsa notte, più di un'ora bloccata nell' ascensore dell'ospedale "Sant'Antonio Abate" di Trapani. La donna, Lina Rocchi, 99 anni, sottoposta ad intervento chirurgico per un blocco intestinale, è morta poco dopo che i tecnici sono riusciti a far ripartire l'ascensore.  I familiari sostengono che la donna sia morta all'interno della cabina. Il dirigente medico di presidio, Francesco Giurlanda, afferma invece  che il "decesso è avvenuto nel reparto di Rianimazione" e che l'intoppo non ha influito sul decorso della paziente in quanto la donna è uscita dalla camera operatoria già intubata.   I familiari si sono rivolti ad un legale ed hanno annunciato che presenteranno un esposto denuncia alla Procura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati