Stadi, nelle tribune spazio anche ai disabili in carrozzina

Egregio Direttore,
sono il dott. Giovanni Cupidi e Le scrivo perchè mi piacerebbe che un autorevole giornale come il GdS e un altrettanto autorevole direttore come Lei mi aiutassero a sensibilizzare le Istituzioni preposte e le Società calcistiche al fine di consentire alle persone con disabilità non permettenti la deambuazione ad accedere, pagando come tutti, alle tribune degli stadi. La Società Palermo Calcio, Lei sa bene, mette a disposizione delle persone con disabilità non deambulanti un certo numero di posti allocati dietro il plexiglass lungo la tribuna lungo il bordo campo dietro le panchine delle squadre. Posti da cui la partita non é fruibile come dai seggiolini della tribuna a pagamento. Anzi da cui la partita si vede decisamente male. Per adesso non è consentito ad una persona con disabilità pur acquistando un biglietto di tribuna di accedere alla stessa. Questo perchè non sono stati né previsti né successivamente realizzati posti adeguati alle persone in sedia a rotelle. Inoltre perchè, ed è la vera ragione, si continua ad associare la menomazione all'indigenza. Questa è una limitazione culturale assurda! Se in questo momento io acquistassi un biglietto di tribuna vip non potrei comunque accedervi! Un conto é l'essere indigenti e ottenere un accesso gratuito ed avere comunque una fruizione degna, un'altra è avere la libertà di poter comprare un biglietto per una partita di calcio senza per questo essere discriminato per le proprie necessità particolari.
Giovanni Cupidi

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati