Champions, serata no per le italiane

Roma umiliata in casa dal Basilea, Milan sconfitto a Madrid. Allegri: "Troppi errori, dobbiamo giocare con più spavalderia"

ROMA. Serata da dimenticare per le squadre italiane impegnate in Champions. Ko sia per il Milan, 2-0 a Madrid, che per la Roma, 3-1 in casa contro il Basilea. "E' stata una serata storta, con tutto il rispetto del Real che è una delle squadre più forti del mondo", ha detto Massimiliano Allegri dopo la sconfitta al Bernabeu. "La serata è cominciata in discesa per loro, sul primo gol abbiamo commesso un doppio errore - ha aggiunto il tecnico rossonero - prima lasciando andare l'uomo sulla fascia poi aprendo la barriera sulla punizione. Dovevamo cominciare con più spavalderia, per andare in porta bisogna essere più verticali". "L'approccio alla gara è stato troppo molle, come qualche volta ci capita negli ultimi tempi ci è mancata la cattiveria - ha aggiunto Allegri - Sotto di due gol abbiamo cominciato a giocare. Più che i meriti del Real, guardo ai nostri demeriti".
Umiliata la Roma, travolta da una pioggia di fischi dagli spalti dell'Olimpico. La  Roma finisce ko davanti ai campioni uscenti del campionato svizzero, perde l'imbattibilità stagionale casalinga e,  soprattutto, vede complicarsi molto la situazione del girone E  di Champions League. Con una frattura tra Ranieri e squadra che, stando alle accuse del tecnico alla squadra - in sostanza un  'non mi segue' -, si fa evidente. Il 3-1 con cui la formazione  di Thorsten Fink si impone meritatamente sui giallorossi  ridisegna intanto la classifica del girone, col Bayern Monaco in  testa a punteggio pieno, e Basilea, Cluj e Roma appaiate a tre  punti. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati