Caltanissetta, ancora dubbi sulla morte di Donzella

L'autopsia non svela il mistero sul decesso dell'ex calciatore, dopo un'agonia di 25 giorni. Dall'esame è emerso solo un problema cerebrale causato dall'arresto cardiaco

CALTANISSETTA. Resta un mistero la morte di Giuseppe Donzella, sull’ex calciatore, entrato in coma in sala operatoria alla clinica «Regina Pacis» di San Cataldo il 21 settembre scorso e morto, dopo venticinque giorni, a rianimazione del «Vittorio Emanuele» di Gela. Dall’esame autoptico sulla salma non c’è nulla di evidente. Almeno macroscopicamente evidente, si sono limitati a spiegare i consulenti incaricati dalla procura di effettuare la perizia, come si legge in un articolo di Vincenzo Falci, pubblicato oggi sul Giornale di Sicilia (edizione locale del 20 ottobre 2010).
Dall’autopsia si sarebbe soltanto evidenziato un problema cerebrale causato dall’arresto cardiaco. Ma sono altre le risposte che gli inquirenti ed i familiari si attendono dalla consulenza medica che sarà deposita entro sessanta giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati