Maltempo in Calabria, salvate 180 persone

CATANZARO. Centottanta persone, tra le  quali alcuni sacerdoti, che erano rimaste bloccate in un  villaggio a Paola (Cosenza) in seguito allo straripamento del  torrente Casale, sono state poste in salvo da personale del  Corpo forestale dello Stato. Altre cinque persone risultano, invece, ancora isolate. Un intervento analogo è stato compiuto dai vigili del fuoco  a Zambrone, nel vibonese, dove 80 persone sono state evacuate da  un villaggio turistico. La pioggia, che continua a cadere con insistenza su tutta la regione, sta provocando disagi ovunque. Allagamenti sono  segnalati a Reggio Calabria, a Falerna (Catanzaro) e Vibo  Valentia. Numerosi anche gli smottamenti e le frane che hanno  portato alla chiusura della statale 107, tra Paola e San Fili, e  la statale 18 tra Favazzina e Scilla, nel reggino. Rallentamenti sono segnalati sulla A3 tra gli svincoli di San Mango d'Aquino e  Falerna a causa della caduta di detriti e allo straripamento di  alcuni corsi d'acqua. A Paola, prima di procedere all'evacuazione del "Villaggio  Baia", la forestale ha messo in sicurezza la struttura deviando il corso del torrente. Quindi si è proceduto all'evacuazione,  con il trasferimento degli ospiti nel santuario di San Francesco di Paola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati