Messina, aggrediti agenti da detenuti del carcere

Il fatto nel reparto femminile di Gazzi. Il sindacato: "Per gli uomini della polizia penitanziaria è un inferno quotidiano"

MESSINA. Una detenuta del reparto femminile del carcere di Gazzi di Messina, nella tarda serata di ieri, ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria che, dopo le cure mediche, a causa della carenza di personale, sono stati costretti a completare il turno. A renderlo noto è il sindacato degli agenti di Polizia Penitenziaria Osapp che in una nota ha dichiarato: "La stessa detenuta stamattina ha aggredito anche un ispettore in servizio procurandogli una lesione alla testa. L'uomo è attualmente al pronto soccorso per le cure necessarie".     "Questo - conclude Mimmo Nicotra, vice segretario generale del sindacato - è l'inferno quotidiano della polizia penitenziaria aspettando il piano carceri".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati