Russo: "Non sono candidato della procura"

L'assessore alla Sanità risponde alle parole di Miccichè: "La sua è una stupida provocazione che non merita risposta, essendo priva di fondamento"

PALERMO. "Mi stupisce che una persona intelligente come l'onorevole Micciché si avventuri in una sterile e stupida provocazione politica che non merita alcuna risposta essendo palesemente priva di fondamento": lo ha detto l'assessore siciliano alla Salute Massimo Russo, rispondendo alle dichiarazioni di Gianfranco Micciché, che alla convention di Forza del Sud lo ha chiamato in causa come prossimo candidato a governatore in rappresentanza della Procura di Palermo.   


"L'onorevole Micciché - ha proseguito Russo - sa bene che non sono il candidato di alcuna Procura e sa anche bene, per averlo testimoniato più volte pubblicamente, che il mio impegno nell'amministrazione regionale, portato avanti ogni giorno con la massima dedizione, ha prodotto effetti importanti per il risanamento di un settore come la sanità, dove si annidavano sprechi, interessi mafiosi e clientelari oltre che inefficienze e disorganizzazione".    


"Dovrebbe anzi essere contento, lui che ancora una volta insegue la carica di Presidente della Regione - ha osservato - di poter contare su persone che lavorano per ridare credibilità alla Regione sotto il profilo non soltanto organizzativo e amministrativo ma anche culturale".    "Sono orgoglioso - ha concluso Russo - di fare parte di una squadra di altissimo profilo morale e il mio impegno civile era e continuerà ad essere quello di risanare un sistema malato guardando sempre al bene comune e all'interesse generale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati