La difesa di Mineo: “Provo schifo per la mafia”

Il deputato di Forza del Sud: “Mai scambiato neppure mille lire con quella gente. Certo, li conosco ma nulla di più. Al massimo qualche discursu i cafè”

Sicilia, Cronaca

PALERMO. “Mai scambiato neppure mille lire con quella gente. Certo, li conosco ma nulla di più. Al massimo qualche discursu i cafè”. Franco Mineo, il deputato dell’Ars accusato di avere rapporti con i boss del quartiere Arenella, a Palermo, prepara la sua difesa all’indomani della diffusione di alcune intercettazioni che dimostrerebbero i legami.
“Non so chi può avere travisato qualche frase – ha detto commentando le intercettazioni -. Ho un bagaglio culturale e una dignità che mi fanno provare solo schifo per la mafia. Ho anche rispetto e fiducia nella magistratura, chiarirò tutto”.
Poi il parlamentare di Forza del Sud parla delle sue attività: “Gli immobili di cui si parla sono tutti miei, così come le attività commerciali. Gli affitti sono tutti depositati in banca. All’Arenella conosco tutti. Che abbi parlato con qualcuno non posso escluderlo, fa parte della mia socialità. Tra l’altro ho da 28 anni la più grande agenzia assicurativa della zona: tutta l’economia di questo territorio dipende da me”.
Altri dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati