Sequestrati beni per 200 milioni di euro a costruttore di Palermo

Francesco Civello, 76 anni, fu indagato alla fine degli anni settanta per associazione mafiosa. Secondo gli inquirenti avrebbe riciclato parte del tesoro di Vito Ciancimino

PALERMO. La Direzione investigativa antimafia di Palermo ha sequestrato beni, mobili ed immobili, per un valore complessivo di oltre 200 milioni di euro tra appartamenti, ville, auto e conti correnti bancari. I beni erano del costruttore palermitano Francesco Civello, 76 anni, indagato alla fine degli anni Settanta per concorso in associazione mafiosa. Secondo gli inquirenti, Civello avrebbe riciclato parte del tesoro dell'ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati