Cuffaro: sono rimasto nel cuore delle persone

Il senatore lo ha detto al termine dell'udienza del processo in cui è imputato per concorso in mafia. "Mi dispiace essere lontano dalla politica"

PALERMO. "Mi dispiace tantissimo non partecipare alla vita politica del mio Paese e della mia regione". Lo ha detto il senatore Totò Cuffaro al termine dell'udienza del processo in cui è imputato per concorso in mafia. "L'attaccamento della gente - ha aggiunto - dimostra che sono rimasto nel cuore delle persone e questo mi ripaga dei sacrifici che ho fatto in questi anni. Se a distanza di tanti anni e nonostante le avventure giudiziarie la gente è ancora disposta a darmi il voto, questo non può che farmi piacere e darmi forza in un momento difficile".    
"In questo momento - ha proseguito - sono impegnato in uno sforzo fisico e mentale per difendermi dalle accuse personali e politiche che la Procura mi rivolge. Adesso che ho più tempo e ho letto le carte posso portare un contributo al chiarimento di questa vicenda. In ogni caso, se verrò condannato sconterò la pena perché bisogna avere sempre rispetto delle istituzioni".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati