Truffano antiquaria pagando con assegni a vuoto, tre denunce a Ragusa

RAGUSA. Tre presunti truffatori, due palermitani di 42 e 43 anni e un napoletano di 49, sono stati denunciati dalla polizia di Stato di Ragusa per truffa.
I tre avrebbero raggirato un'antiquaria del capoluogo ibleo ottenendo la vendita di mobili antichi per un valore di 70mila euro pagati con assegni scoperti. In particolare i due siciliani avrebbero convinto la commerciante che il napoletano era un uomo facoltoso bene inserito nell'ambiente degli antiquari con il quale si potevano concludere grandi affari.
Le indagini sono state avviate dalla sezione 'volanti' della Questura di Ragusa dopo la denuncia della vittima della truffa. Accertamenti sono in corso anche a Forlì, su un furto di mobili antichi in cui potrebbero essere coinvolti i tre indagati, in collaborazione con carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Ancona.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati