Mafia e riciclaggio, quattro condanne nell'Ennese

Dieci anni e otto mesi col rito abbreviato per Salvatore Seminara, ritenuto nuovo capo della cosca nella zona. Pene più lievi per altri tre imputati

ENNA. Il Gup di Caltanissetta ha condannato a 10 anni e otto mesi, col rito abbreviato, Salvatore Seminara, 64 anni, di Mirabella Imbaccari, ritenuto il nuovo capo dell'organizzazione a Enna e accusato di associazione mafiosa e riciclaggio. Condanne sono state inflitte ad altri tre imputati: 4 anni e 8 mesi per Antonio Spitaleri, 40 anni, di Valguarnera, considerato il braccio destro di Seminara; 8 anni e 2 mesi a Gaetano Drago, 53 anni, di Aidone, e 8 anni e 6 mesi a Isidoro Di Pino, 57 anni, capo della cosca di Aidone.             
Riconosciuto anche il danno, da quantificare in sede civile, per l'associazione antiracket della provincia di Enna che per la prima volta si è costituita parte civile in un processo di mafia e alla quale sono stati liquidati a titolo di provvisionale 10 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati