Studenti dell'Umberto arrestati, sit-in davanti alla questura di Palermo

La nota di un gruppo di associazioni dopo il blitz della polizia dove era in corso una manifestazione anti-fascista

PALERMO. "Il fermo dei tre antifascisti  palermitani è stato trasformato in arresto. La gravissima azione di polizia segna la svolta repressiva che la questura di Palermo da mesi sta attuando contro i movimenti sociali nella nostra città". Si legge in una nota di un gruppo di associazioni tra le quali Confederazione Cobas della Sicilia, Collettivo 20 luglio Associazione Radio Aut, Laboratorio Antifascista-Palermo e Comitato di Lotta per la Casa 12 luglio, che commenta l'arresto, ieri, di tre ragazzi durante una manifestazione davanti al liceo Umberto I di Palermo.            
Per oggi alle 16 è previsto un presidio davanti alla questura in solidarietà dei tre arrestati. Domani il sit-in si sposterà davanti al tribunale dove si terrà l'udienza di convalida. "Nella città capitale della mafia la questura di Palermo ha individuato il nemico dell'ordine costituito nelle lotte  sociali, negli studenti, negli antifascisti - prosegue - Lo sgombero violento dei centri sociali, Excarcere e con particolare violenza LaboratorioZ, lo sgombero di Casa Guzzetta occupata, le provocazioni contro giovani antifascisti e manifestanti, la distruzione della SantaRosalia dei senza casa  durante il Festino del 14 luglio, l'irruzione all'AltroQuando e il sequestro di manifesti e striscioni durante la visita del Papa a Palermo il 3 ottobre segna una chiaro disegno di limitare diritti civili nella nostra città".  "Ieri - dice la nota - non c'era nessun pericolo di sconvolgimento dell'ordine pubblico da giustificare l'intervento violento della polizia contro antifascisti inermi. Particolarmente grave ci sembra l'azione poliziesca all'indomani delle grandi manifestazioni studentesche contro le disastrose politiche governative sulla scuola che confluiranno nello sciopero generale della scuola del prossimo 15 ottobre".        

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati