Mafia a Trapani, chiesta la sorveglianza per un consigliere della Provincia

La domanda di autorizzazione arriva dalla questura nei confronti di Pietro Pellerito, imputato di falso e soppressione di documenti, con l'aggravante di aver favorito Cosa nostra

TRAPANI. La questura di Trapani ha chiesto  alla Sezione misure di prevenzione del Tribunale l'applicazione  della sorveglianza speciale per Pietro Pellerito, 51 anni di  Alcamo, consigliere alla Provincia regionale di Trapani di  "Alleanza per la Sicilia".
 Pellerito è attualmente imputato di falso e soppressione di  documenti, con l'aggravante di aver favorito Cosa nostra; in un  altro procedimento è indagato per associazione mafiosa. La questura, nella richiesta dell'applicazione della misura di  prevenzione personale, sostiene l'esistenza di una "attuale,  elevata e qualificata pericolosità sociale di Pellerito".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati