Riunione Osce a Palermo, Napolitano: "Continuare a combattere la criminalità"

Messaggio del presidente della Repubblica in apertura della sessione autunnale dei lavori. Presente in Sicilia anche Fini: "I cittadini hanno reagito con forza alla mafia"

PALERMO. Con un messaggio del presidente  della Repubblica, Giorgio Napolitano, si è aperta a Palermo la  sessione autunnale dell'assemblea parlamentare  dell'Organizzazione mondiale per la scurezza e la cooperazione  (Osce). "E' l'occasione - ha scritto Napolitano, nel messaggio  letto dal capo della delegazione italiana, Riccardo Migliori -  per continuare il lavoro iniziato 10 anni fa con il Trattato  di Palermo, che rafforzò i principi per una lotta internazionale alla criminalità organizzata. Inoltre, questo evento mette in luce la rilevanza dell'organizzazione in vista dell'auspicato consolidasmento della sicurezza e dello stato di diritto nell'area Eruomediterranea".  


Presente in Sicilia per l'apertura dei lavori anche il presidente della Camera Gianfranco Fini: "Alla ferocia della mafia la società siciliana ha dimostrato di reagire con forza e determinazione, tutti gli italiani ne devono essere orgogliosi", ha detto il leader di FLI, ce ha aggiunto: "La priorità è tagliare i legami tra mafia e politica, non ci si può affidare a questo riguardo all'eroismo e al disinteresse personale che pure dovrebbero essere valori ispiratori dell'etica pubblica".

Fini è poi giunto a Palazzo D'Orleans, sede della presidenza della Regione siciliana, per incontrare il governatore Raffaele Lombardo e la sua giunta. Fini è stato ricevuto davanti al portone di Palazzo D'Orleans dal governatore Lombardo e dal prefetto Giuseppe Caruso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati