Processo Tocco, il pm chiede 3 ergastoli

PALERMO. Il pm della dda di Palermo Francesco Del Bene ha chiesto la condanna all'ergastolo dei capimafia palermitani Salvatore e Sandro Lo Piccolo e del boss Damiano Mazzola, accusati, davanti alla corte d'assise di Palermo, di essere i mandanti dell'omicidio di Giampiero Tocco, sequestrato davanti alla figlioletta di 7 anni e assassinato nel 2000.
L'indagine sull'omicidio era stata archiviata. Nel 2008 fu riaperta grazie alle dichiarazioni del pentito Gaspare Pulizzi che si è autoaccusato del delitto. Alle sue rivelazioni sono seguite quelle di un altro collaboratore di giustizia, Francesco Briguglio. Entrambi sono processati in abbreviato dal gup. Tocco, secondo le loro testimonianze, venne rapito perché ritenuto tra gli autori dell'omicidio di Giuseppe Di Maggio, figlio del capomafia di Cinisi Procopio Di Maggio, alleato dei Lo Piccolo. Prelevato da uomini d'onore travestiti da poliziotti, venne trasportato in un casolare di campagna a Torretta (Palermo), strangolato e il suo corpo sciolto nell'acido. Al processo si è costituita parte civile la moglie di Tocco, Antonina Cucinella.
Il processo è stato rinviato al 20 ottobre per le arringhe dei difensori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati